skip to Main Content
I Simboli Negli Schemi Di Un Impianto Elettrico

I simboli negli schemi di un impianto elettrico

Ogni lingua ha i propri simboli e le proprie lettere ed anche il settore elettrico non fa eccezione. Vi sono moltissimi simboli elettrici, lettere ed unità di misura ed a volte decifrarli può rivelarsi un’impresa. In questa piccola guida vedremo i principali segni convenzionali dopo avere affrontato qualche tempo fa un’altra simbologia nel settore elettrico: i colori dei cavi elettrici

Dove si trovano i simboli elettrici e perchè ci sono

I simboli elettrici si trovano principalmente negli schemi elettrici, nelle istruzioni di montaggio e nei datasheet di svariate apparecchiature elettriche. Sono simboli convenzionali ed univoci in tutto il mondo in questo modo non vi è il rischio di dover parlare “lingue diverse”. I simboli elettrici sono anche presenti per tutelare il consumatore, pensiamo solamente alle varie certificazioni che ha un apparecchio. I simboli elettrici seguono diverse norme CEI (esempio CEI 3-14, CEI 3-19, CEI 3-20). In questo articolo troverete solo i principali; per una consultazione di tutti i simboli si faccia sempre riferimento alle norme CEI ufficiali.

Natura elettrica e tensione

Corrente continua. Il valore della tensione può essere indicato a destra ed il tipo di sistema a sinistra del segno grafico.

CEI 3-14

Corrente alternata. Il valore della frequenza o della banda di frequenza può essere indicato a destra del segno grafico.

CEI 3-14

Messa a terra

Terra, segno generale. Per definire la natura e lo scopo della terra si possono aggiungere informazioni supplementari.

CEI 3-14

Massa Telaio. Il tratteggio può essere completamente o parzialmente omesso se non si genera confusione. Se il tratteggio viene del tutto eliminato, la linea che rappresenta la massa dovrà essere di spessore maggiore.

CEI 3-14

Equipotenzialità

CEI 3-14

Interruttori

Interruttore unipolare luce

CEI 3-23

Interruttore bipolare luce

CEI 3-23

Deviatore luce

CEI 3-23

Invertitore luce

CEI 3-23

Pulsante comando relé

CEI 3-23

Illuminazione

Lampada di segnalazione

CEI 3-20

Punto luce

CEI 3-23

Punto luce a parete

CEI 3-23

Prese

Presa 2P + T 10A

CEI 3-23

Presa 2P + T 16A

CEI 3-23

Presa 2P + T multipla (es doppia)

CEI 3-23

Presa telefono

CEI 3-23

Presa TV

CEI 3-23

Principali unità di misura

A – Ampere (indica la corrente assorbita)
mA – milliampere (sottomultiplo dell’Ampere, corrisponde a 0,001 A)
W – Watt (indica la potenza assorbita)
mW – milliwatt (sottomultiplo del Watt, corrisponde a 0,001 W)
V – Volt (indica la tensione)
mV – millivolt (sottomultiplo del Volt, corrisponde a 0,001 V)
VA – Volt Ampere
Ah – Ampere / Ora
KWh – Kilowattora (indica l’energia consumata)
cosφ – Fattore di potenza

Lettere

La norma CEI 3-43 attribuisce codici letterali univoci per l’identificazione dei componenti elettrici ed elettronici

A – Complessi unità
B – Trasduttori di una grandezza non elettrica in una elettrica e viceversa
C – Condensatori
D – Operatori binari, dispositivi di temporizzazione, dispositivi di memorizzazione
E – Materiali diversi
F – Dispositivi di protezione
G – Generatori, alimentatori
H – Dispositivi di segnalazione
K – Relè, contattori
L – Induttori, reattori
M – Motori
N – Circuiti integrati analogici
P – Strumenti di misura, dispositivi di prova
Q – Apparecchi di manovra per circuiti di potenza
R – Resistori
S – Apparecchi di comando o controllo
T – Trasformatori
U – Modulatori, convertitori
V – Tubi elettronici, semiconduttori
W – Vie di trasmissione, guide d’onda, antenne
X – Morsetti, prese, spine
Y – Apparecchi meccanici azionati elettricamente
Z – Trasformatori, adattatori di impedenza, equalizzatori

Call Now ButtonChiama Ora
error: Content is protected !!
Back To Top